I migliori servizi fiscali
per i cittadini

 

Anche tu scegli Assocaaf

Dichiarazione di successione

Dichiarazione di successione

La dichiarazione di successione deve essere presentata dagli eredi, dai chiamati all'eredità e dai legatari, entro 12 mesi dalla data di apertura della successione che, in genere, coincide con la data del decesso del contribuente.

Soggetti esonerati

Non c'è obbligo di dichiarazione se l'eredità è devoluta al coniuge e ai parenti in linea retta del defunto e l'attivo ereditario ha un valore non superiore a 100.000,00 euro e non comprende beni immobili o diritti reali immobiliari.
Queste condizioni possono venire a mancare per effetto di sopravvenienze ereditarie.

Liquidazione delle imposte

Quando nell’attivo ereditario è presente un immobile, prima di presentare la dichiarazione di successione occorre autoliquidare le imposte ipotecaria, catastale, di bollo, la tassa ipotecaria e i tributi speciali.
Il pagamento delle somme dovute e calcolate in autoliquidazione avviene con addebito su un conto corrente aperto presso un intermediario della riscossione - convenzionato con l'Agenzia delle Entrate - e intestato al dichiarante. 

Come Assocaaf eroga il servizio

  • valutiamo la situazione e le esigenze individuali (telefonicamente e, se necessario, con un appuntamento)
  • ti presentiamo un preventivo del servizio
  • se ci confermi l'incarico, ti forniamo indicazioni sui vari passaggi e sui documenti necessari per procedere con la pratica
  • compiliamo il modello con i relativi allegati, predisponiamo le autocertificazioni, il calcolo della liquidazione delle imposte, la richiesta della voltura catastale, l’ordine di pagamento su conto corrente del firmatario della dichiarazione (comprendente sia le imposte di successione, ipotecarie e catastali che tutti i tributi speciali e i relativi bolli)
  • ci incontriamo per le (necessarie) firme in originale
  • provvediamo agli invii telematici all'Agenzia delle Entrate e, ove possibile, all'invio telematico delle domande di volture catastali
  • quando ci vengono fornite, ti forniamo le relative ricevute telematiche

Ricorda: l'elaborazione della dichiarazione di successione può essere complessa e, per predisporla in modo professionale, richiede tempo. Pertanto, ti invitiamo a presentarci la documentazione completa almeno tre mesi prima dalla scadenza di presentazione.

Documenti da richiedere per le dichiarazioni di successione

In originale:

  • certificato di morte per uso successione (da richiedere in Comune)
  • certificato di residenza del defunto alla data del decesso o stato di famiglia (anche in forma di autocertificazione)
  • dichiarazione sostitutiva atto notorietà (indicazione di tutti gli eredi) in carta libera 
  • visure catastali aggiornate (terreni e fabbricati), indicando l’eventuale agevolazione per l’abitazione principale: le visure devono riportare il nominativo del de cuius (la persona deceduta), oltre agli esatti riferimenti in ordine a diritto e quote possedute dallo stesso al momento del decesso
  • certificato di destinazione urbanistica (solo per i terreni): se tra i beni intestati al de cuius sono presenti terreni edificabili accertare tramite un tecnico di fiducia il loro valore commerciale da dichiarare in successione
  • autocertificazione del valore da dichiarare per le unità collabenti (categoria catastale F)
  • dichiarazione su carta intestata dell’istituto di credito con:
    • saldo conto corrente (comprensivo di interessi alla data del decesso)
    • dettaglio conto titoli con indicazione dei relativi estremi e valori (a titolo esemplificativo per azioni, obbligazioni, quote sociali ed altri titoli: numero posseduto dal de cuius; loro quotazione alla data del decesso; Codice ISIN e Codice Fiscale; percentuale di esenzione)
  • verbale di apertura della cassetta di sicurezza, se presente
  • ratei maturati e non riscossi di stipendi e pensioni, con esclusione del TFR
  • certificato/libretto di immatricolazione per imbarcazione ed aeromobili e prezzo mediamente praticato sul mercato per beni della stessa anzianità
  • debiti (saldo passivo del conto corrente, debito residuo per mutui relativi all’acquisto di beni o diritti compresi nell’attivo ereditario, finanziamenti, debiti tributari per imposte da pagare)
  • spese mediche sostenute dagli eredi nei sei mesi precedenti la data del decesso
  • spese funerarie
In copia conforme (se presenti):
  • verbale di pubblicazione del testamento
  • atto di rinuncia all’eredità resa a un notaio o al cancelliere del Tribunale
  • decreto di nomina di tutore/amministratore di sostegno (da richiedere in tribunale)
  • verbale di accettazione dell’eredità con beneficio d’inventario per minori e/o interdetti
  • verbale di inventario

In copia:

  • carta d’identità e Codice Fiscale del “de cuius” (indicando lo stato civile e l’eventuale regime di comunione o separazione dei beni - se coniugato/a o vedovo/a)
  • carta d’identità e Codice Fiscale di tutti gli eredi (indicando sul relativo documento l’erede che presenterà la dichiarazione d successione - firmatario). Nel caso in cui la residenza indicata sia non sia quella attuale, allegare la richiesta della variazione di residenza
  • atto di donazione diretta o rogito acquisto immobili (per donazione indiretta – ad es. acquisto immobile per uno dei figli con conferimento denaro del genitore deceduto)
  • precedente dichiarazione di successione, se la successione si è aperta entro 5 anni da altra successione avente ad oggetto gli stessi beni o parte di essi
  • indicazione delle coordinate IBAN del firmatario della dichiarazione per l’addebito delle imposte

Se il de cuius era titolare di un'azienda, occorre fare una valutazione puntuale per l'elenco dei documenti da fornire per l'espletamento della pratica di successione. 
A chiusura della pratica di successione sarà necessario presentare all'ufficio delle imprese un apposito modello al fine di comunicare il trasferimento delle quote appartenenti al defunto ai suoi eredi. 

 

Campagna fiscale 2024

È iniziata la campagna fiscale 2024 e Assocaaf ha aperto i calendari per la prenotazione degli appuntamenti per la compilazione del 730!

Firma Elettronica Avanzata (FEA)

Novità 2024: per i clienti Assocaaf è attiva la FEA per firmare digitalmente tutte le pratiche fatte con noi!

Inaugurata la nuova sede piemontese di Unioncaf

Una sede più accogliente per i cittadini torinesi

Assegno unico e universale

La domanda va presentata all’INPS la prima volta che si fa richiesta o in caso di variazioni

Scadenze fiscali

il nostro mondo a vostra disposizione

_convenzione_altroconsumo_v12.jpg

Partnership

Assocaaf - Altroconsumo

Rinnovata per il 2024 la convenzione tra Assocaaf e Altroconsumo: i migliori servizi fiscali a disposizione dei soci.

L'accordo garantisce ai soci Altroconsumo condizioni esclusive per i servizi Assocaaf

Assocaaf_risponde_Piu_redditi_da_lavoro_obbligo_730_o_Modello_Redditi_2.png

Notizie Fiscali

Assocaaf risponde: Chi deve presentare la dichiarazione dei redditi

Più redditi da lavoro: l’obbligo di presentare il 730 o il Modello Redditi

Con più CU un adempimento da compiere anche in assenza di spese da recuperare

Aldai.png

Partnership

Assocaaf - Aldai

Rinnovata per il 2024 la convenzione tra Assocaaf e Aldai - Associazione Lombarda Dirigenti Aziende Industriali

L'accordo garantisce ai soci Aldai condizioni esclusive e tariffe dedicate per i servizi Assocaaf

Assocaaf_risponde_SPESE_SANITARIE_SITO.png

Notizie Fiscali

Assocaaf risponde: Documentazione spese mediche precompilata

I documenti da presentare al CAF per il 730

Detrazione spese mediche e farmaci nel Modello 730: quando puoi non presentare i giustificativi di spesa

San_Patrignano_partnership_copertina.png

Partnership

Assocaaf - San Patrignano

Assocaaf supporta la Comunità di San Patrignano

Per il 2024 Assocaaf ha deciso di supportare la Comunità di San Patrignano

Bnt_-3-.png

Partnership

Assocaaf - BNT Banca

Stipulata la partnership tra Assocaaf e BNT Banca

L'accordo prevede condizioni agevolate per la cessione del quinto di BNT Banca

Laborability_-2-.png

Partnership

Assocaaf - Laborability

Stipulata la partnership tra Assocaaf e Laborability

L'accordo consente ai dipendenti dei clienti di Laborability di accedere ai servizi Assocaaf

Assocaaf_risponde_Comunicazione_ENEA_remissione_in_bonis_web.jpg

Notizie Fiscali

Assocaaf risponde: Comunicazione ENEA tardiva

Comunicazione ENEA mancante: come accedere alle agevolazioni previste per ristrutturazione e risparmio energetico

La remissione in bonis ti permette di non perdere il diritto alle agevolazioni per le spese sostenute

Copertina_pagina_sito.jpg

Area Live

Inaugurata la nuova sede di Unioncaf

I servizi fiscali e previdenziali di Unioncaf a disposizione di tutti i cittadini del territorio

Customer_satisfaction_2023.png

Focus

Customer satisfaction 2023

Condividiamo con i nostri clienti i risultati della Survey 2023

Abbiamo pubblicato i dati relativi alla soddisfazione delle nostre aziende clienti per il 730 2023

Blocco_preventivo_rimborso_730_Assocaaf_risponde_46.jpg

Notizie Fiscali

Assocaaf risponde: Controllo preventivo del 730 dall'Agenzia delle Entrate

L'Agenzia delle Entrate può bloccare la liquidazione del 730 per effettuare alcuni controlli preventivi

Ecco perché può avvenire e come comportarsi

730_modifica_6.png

Area Live

Devi modificare o integrare il 730 inviato?

Guarda il nostro video esplicativo!

Tra i nostri clienti

Tra i nostri clienti

CONTATTI
ASSOCAAF Spa

Piazza Diaz 6 - Scala A - 5° piano
20123 Milano

+39 02.58436896 (telefono)
+39 02.58307772 (fax)
Email info@assocaaf.it

Partita Iva 10896040150
CF 01154010399
REA Camera di Commercio n.1416776
CCIAA Milano n.334339
CAP.SOC. € 166.000,12 i.v.