I migliori servizi fiscali
per i cittadini

 

Anche tu scegli Assocaaf

Modello
730 2024: compilazione integrale

Modello 730 2024: dichiarazione dei redditi

Il 730 è la dichiarazione dei redditi semplificata dei soggetti che si avvalgono dell’assistenza fiscale.

Perché scegliere il modello 730
 
  • Ti basta portarci solo la copia dei documenti da inserire. Ai calcoli e a tutte le operazioni successive all'elaborazione ci pensiamo noi
  • Ottieni i conguagli (il rimborso del credito o la trattenuta del debito) direttamente in busta paga dal datore di lavoro o dall'ente pensionistico (se presente un sostituto d'imposta) a partire dallo stipendio di luglio o dalla pensione di agosto, senza dover aspettare il rimborso dall'Agenzia delle Entrate o dover provvedere a pagare da solo il debito col modello F24
  • Puoi fare la dichiarazione congiunta (se coniugato o se sei parte di un'unione civile), ricevendo il rimborso in un'unica busta paga


Quando presentare il modello 730 2024 e come Assocaaf eroga il servizio

  • Compiliamo i modelli 730 dalla prima settimana di aprile fino all’ultima settimana di settembre (la scadenza dell’invio da parte dei CAF all’Agenzia delle Entrate è il 30 settembre
  • Il servizio avviene su appuntamento
  • Ogni nostra sede ha un proprio calendario: contattala per concordare la data e l'orario a te più graditi
  • Ricorda che, di norma, diamo la possibilità di fissare l'appuntamento con qualche settimana di anticipo. Prima prenoti e più hai scelta!
  • Se hai un indirizzo mail, ti inviamo il promemoria dell'appuntamento con un breve elenco contenente: l'indicazione dei documenti che ci potrebbero servire in anticipo, le procedure operative, un riassunto dei documenti principali da portare. Una rapida lettura prima dell'incontro, ti permette di rendere più rapido e puntuale il servizio!
  • Il nostro obiettivo è fornirti un servizio competente, professionale ed accurato, consegnandoti il modello 730 elaborato contestualmente all'appuntamento. Per questo abbiamo bisogno anche della tua collaborazione. In caso di dubbio contattaci
  • Ti sei accorto che vuoi o devi presentare la dichiarazione dei redditi ma i termini per il modello 730 sono scaduti? Puoi avvalerti del nostro servizio di compilazione del Modello Redditi


Sei un privato cittadino e vuoi fare il 730 con noi ma non hai tempo di recarti presso una nostra sede?
Con Assocaaf puoi gestire la tua dichiarazione dei redditi comodamente da casa!

Assocaaf, infatti, mette a tua disposizione sia il MyDigitalCaf che l'App Assocaaf
MyDigitalCaf è il portale interattivo, affidabile e sicuro, pensato e sviluppato per offrire ai nostri clienti uno sportello virtuale dei servizi Assocaaf.

L’App Assocaaf è il nuovo strumento gratuito, concepito e sviluppato per offrirti la possibilità di gestire la compilazione della tua dichiarazione dei redditi in maniera completamente digitale, con un click dal tuo cellulare!

Attenzione!

Se compiliamo la tua dichiarazione 730
(anche online) tramite una convenzione aziendale, segui le istruzioni fornite da Assocaaf o dall'azienda. Ogni azienda ha tempi e modalità personalizzati.

Le indicazioni di questa pagina sono rivolte esclusivamente ai clienti privati. In caso di dubbi scrivici a 730@assocaaf.it


Perché scegliere Assocaaf

  • Siamo nati dalle aziende per agevolare le aziende e i loro dipendenti. Questa filosofia l'abbiamo estesa al nostro cliente privato, mettendolo al centro delle nostre attenzioni e seguendolo non solo durante la compilazione del modello 730 ma anche prima e dopo, con un'assistenza tutto l'anno
  • Non chiediamo tessere di iscrizione
  • In caso di controllo degli oneri inseriti, l'Agenzia delle Entrate si rivolge direttamente a noi
  • In caso di errore di compilazione o di inserimento di una spesa contestata dall'Agenzia delle Entrate, ne siamo responsabili, sostenendo direttamente il costo dell'errore (per questo abbiamo l'obbligo di visionare la documentazione necessaria per verificare la conformità dei dati inseriti nel 730, anche se già presenti nel modello precompilato messo a disposizione dall'Agenzia delle Entrate)

Breve guida di coloro che possono e non possono presentare il modello 730

Possono presentare il modello 730 coloro che nel 2023 sono: 

  • lavoratori dipendenti o pensionati;
  • persone che percepiscono indennità sostitutive di reddito di lavoro dipendente (es. integrazioni salariali, indennità di mobilità);
  • soci di cooperative di produzione e lavoro, di servizi, agricole e di prima trasformazione dei prodotti agricoli e di piccola pesca;
  • sacerdoti della Chiesa cattolica;
  • giudici costituzionali, parlamentari nazionali e altri titolari di cariche pubbliche elettive (consiglieri regionali, provinciali, comunali, ecc.);
  • persone impegnate in lavori socialmente utili;
  • lavoratori con contratto di lavoro a tempo determinato per un periodo inferiore all’anno, se il rapporto di lavoro dura almeno dal mese di presentazione della dichiarazione al terzo mese successivo;
  • personale della scuola con contratto di lavoro a tempo determinato, se il contratto dura almeno dal mese di settembre dell’anno 2023 al mese di giugno dell’anno 2024;
  • produttori agricoli esonerati dalla presentazione della dichiarazione dei sostituti d’imposta (Mod. 770), IRAP e IVA.

 

Possono utilizzare il modello 730 i contribuenti che nel 2023 hanno percepito:

 

  • redditi di lavoro dipendente e redditi assimilati a quelli di lavoro dipendente (es. co.co.co. e contratti di lavoro a progetto);
  • redditi dei terreni e dei fabbricati;
  • redditi di capitale;
  • redditi di lavoro autonomo per i quali non è richiesta la partita IVA (es. prestazioni di lavoro autonomo non esercitate abitualmente);
  • redditi diversi (es. redditi di terreni e fabbricati situati all’estero);
  • alcuni dei redditi assoggettabili a tassazione separata, indicati nella sezione II del quadro D;
  • redditi di capitale di fonte estera diversi da quelli che concorrono a formare il reddito complessivo, percepiti direttamente dal contribuente senza l'intervento di intermediari residenti, indicati nella sezione III del quadro L (novità 2024)
Dal 2024, inoltre, possono utilizzare il modello 730, anche coloro che adempioni agli obblighi relativi al monitoraggio delle attività estere di natura finanziaria o patrimonale, e/o al  pagamento delle relative imposte, compilando il Quadro W

In caso di modello 730 senza sostituto, per ridurre i tempi di erogazione del rimborso stesso, puoi comunicare direttamente all’Agenzia delle Entrate le tue coordinate bancarie mediante i canali telematici dell’Agenzia delle Entrate o presentare la richiesta di accreditamento ad un qualsiasi ufficio locale. Se dalla dichiarazione emerge un credito, il rimborso viene erogato dall’Agenzia delle Entrate; se, invece, emerge un debito, il pagamento viene effettuato tramite il modello F24.


Il modello 730 per i coniugi, persone incapaci e decedute

 

Chi presenta la dichiarazione per conto di persone incapaci, compresi i minori, o per il contribuente deceduto può utilizzare il modello 730 se per questi ricorrono le condizioni descritte.

Per la dichiarazione dei redditi relative all’anno d’imposta 2023 delle persone decedute nel 2023 o entro il 30 settembre 2024, gli eredi possono utilizzare il modello 730. Per le persone decedute successivamente al 30 settembre 2024, la dichiarazione dei redditi per l’anno d’imposta 2023 può essere presentata utilizzando esclusivamente il Modello Redditi PF.

Se entrambi i coniugi possiedono solo redditi per i quali è possibile la compilazione del modello 730 e almeno uno dei due può utilizzare questo modello, i coniugi possono presentare la forma congiunta del modello 730. Non è possibile però utilizzare la forma congiunta se si presenta la dichiarazione per conto di persone incapaci, compresi i minori, e nel caso di decesso di uno dei coniugi avvenuto prima della presentazione della dichiarazione dei redditi. 


Chi non può presentare il modello 730

Non possono presentare il modello 730 ma invece devono presentare il Modello Redditi Persone Fisiche 2024 coloro che:
 
  1. nel 2023 hanno percepito:
  • redditi derivanti da produzione di “agroenergie” oltre i limiti previsti dal decreto-legge 24 aprile 2014, n. 66;
  • redditi d’impresa, anche in forma di partecipazione;
  • redditi di lavoro autonomo per i quali è richiesta la partita IVA;
  • redditi di lavoro autonomo a cui, ai fini delle imposte sui redditi, si applica l’art. 50 del Tuir (soci delle cooperative artigiane);
  • redditi “diversi” non compresi tra quelli indicati nel quadro D, righi D4 e D5;
  • plusvalenze derivanti dalla cessione di partecipazioni qualificate o derivanti dalla cessione di partecipazioni non qualificate in società residenti in Paesi o territori a fiscalità privilegiata, i cui titoli non sono negoziati in mercati regolamentati;
  • redditi provenienti da “trust”, in qualità di beneficiario.
  1. nel 2023 e/o nel 2024 non sono residenti in Italia;
  2. devono presentare anche una delle seguenti dichiarazioni: IVA, IRAP, Mod. 770 (sostituti d’imposta);
  3. utilizzano crediti d’imposta per redditi prodotti all’estero diversi da quelli di cui al rigo G4;
  4. nel 2023 hanno percepito redditi da pensione di cui all’articolo 49, comma 2, lettera a) del TUIR erogati da soggetti esteri, delle persone fisiche che trasferiscono in Italia la propria residenza in uno dei comuni appartenenti al territorio del Mezzogiorno, con popolazione non superiore ai 20.000 abitanti, situati nelle regioni Sicilia, Calabria, Sardegna, Campania, Basilicata, Abruzzo, Molise e Puglia;
  5. devono compilare il prospetto degli aiuti di Stato;
  6. coloro che destinano a locazione più di 4 appartamenti.

Campagna fiscale 2024

È iniziata la campagna fiscale 2024 e Assocaaf ha aperto i calendari per la prenotazione degli appuntamenti per la compilazione del 730!

Firma Elettronica Avanzata (FEA)

Novità 2024: per i clienti Assocaaf è attiva la FEA per firmare digitalmente tutte le pratiche fatte con noi!

Inaugurata la nuova sede piemontese di Unioncaf

Una sede più accogliente per i cittadini torinesi

Assegno unico e universale

La domanda va presentata all’INPS la prima volta che si fa richiesta o in caso di variazioni

Scadenze fiscali

il nostro mondo a vostra disposizione

_convenzione_altroconsumo_v12.jpg

Partnership

Assocaaf - Altroconsumo

Rinnovata per il 2024 la convenzione tra Assocaaf e Altroconsumo: i migliori servizi fiscali a disposizione dei soci.

L'accordo garantisce ai soci Altroconsumo condizioni esclusive per i servizi Assocaaf

Aldai.png

Partnership

Assocaaf - Aldai

Rinnovata per il 2024 la convenzione tra Assocaaf e Aldai - Associazione Lombarda Dirigenti Aziende Industriali

L'accordo garantisce ai soci Aldai condizioni esclusive e tariffe dedicate per i servizi Assocaaf

Laborability_-2-.png

Partnership

Assocaaf - Laborability

Stipulata la partnership tra Assocaaf e Laborability

L'accordo consente ai dipendenti dei clienti di Laborability di accedere ai servizi Assocaaf

San_Patrignano_partnership_copertina.png

Partnership

Assocaaf - San Patrignano

Assocaaf supporta la Comunità di San Patrignano

Per il 2024 Assocaaf ha deciso di supportare la Comunità di San Patrignano

Bnt_-3-.png

Partnership

Assocaaf - BNT Banca

Stipulata la partnership tra Assocaaf e BNT Banca

L'accordo prevede condizioni agevolate per la cessione del quinto di BNT Banca

Customer_satisfaction_2023.png

Focus

Customer satisfaction 2023

Condividiamo con i nostri clienti i risultati della Survey 2023

Abbiamo pubblicato i dati relativi alla soddisfazione delle nostre aziende clienti per il 730 2023

Assocaaf_risponde_Comunicazione_ENEA_remissione_in_bonis_web.jpg

Notizie Fiscali

Assocaaf risponde: Comunicazione ENEA tardiva

Comunicazione ENEA mancante: come accedere alle agevolazioni previste per ristrutturazione e risparmio energetico

La remissione in bonis ti permette di non perdere il diritto alle agevolazioni per le spese sostenute

Copertina_pagina_sito.jpg

Area Live

Inaugurata la nuova sede di Unioncaf

I servizi fiscali e previdenziali di Unioncaf a disposizione di tutti i cittadini del territorio

Spese_sanitarie_precompilata.png

Notizie Fiscali

Assocaaf risponde: documentazione spese mediche precompilata

Novità sui documenti da presentare al CAF per il 730

Detrazione spese mediche e farmaci nel Modello 730: quando puoi non presentare i giustificativi di spesa

Blocco_preventivo_rimborso_730_Assocaaf_risponde_46.jpg

Notizie Fiscali

Assocaaf risponde: Controllo preventivo del 730 dall'Agenzia delle Entrate

L'Agenzia delle Entrate può bloccare la liquidazione del 730 per effettuare alcuni controlli preventivi

Ecco perché può avvenire e come comportarsi

730_modifica_6.png

Area Live

Devi modificare o integrare il 730 inviato?

Guarda il nostro video esplicativo!

header_novita_bonus_2023_sito.jpg

Focus

Le novità sui bonus 2023

La Legge di Bilancio ha introdotto delle novità in materia di bonus ristrutturazioni e bonus mutuo giovani

Prorogati i benefici economici per la casa e gli under36

Tra i nostri clienti

Tra i nostri clienti

CONTATTI
ASSOCAAF Spa

Piazza Diaz 6 - Scala A - 5° piano
20123 Milano

+39 02.58436896 (telefono)
+39 02.58307772 (fax)
Email info@assocaaf.it

Partita Iva 10896040150
CF 01154010399
REA Camera di Commercio n.1416776
CCIAA Milano n.334339
CAP.SOC. € 166.000,12 i.v.