I migliori servizi fiscali
per cittadini

 

Anche tu scegli Assocaaf

Cessione del credito - sconto in fattura

Comunicazione cessione del credito con e senza Visto di Conformità: predisposizione ed invio

Informazioni generali

L’art. 121 del Decreto legge n. 34 del 19 maggio 2020 (convertito con la Legge n. 77 del 17 luglio 2020) già riconosce ai soggetti, che hanno sostenuto negli anni 2020 e 2021 spese per interventi di recupero del patrimonio edilizio (Bonus Casa), di efficienza energetica (Ecobonus), di riduzione del rischio sismico (Sismabonus), di installazione di impianti fotovoltaici, di colonnine di ricarica e di bonus facciate la possibilità di optare, in alternativa alla detrazione nella dichiarazione dei redditi (730 o Modello Redditi), per altre due modalità:

  • sconto in fattura sul costo complessivo dei lavori sostenuti, operato dal fornitore che ha eseguito i lavori;
  • cessione del credito verso altri soggetti, quali ad esempio istituti di credito o intermediari finanziari.

L’art. 1, comma 2 lett. b) del Decreto legge n. 157 dell’11 novembre 2021, in vigore dal 12 novembre 2021 (cosiddetto Decreto Antifrode), introduce il comma 1-ter al Decreto 34/2020 e ridefinisce la procedura per l’esercizio delle opzioni relative alla cessione del credito e allo sconto in fattura per i bonus sugli immobili.

Il comma 1-ter dell’art. 121 prevede per le spese relative al Bonus ristrutturazione, Ecobonus, Sismabonus, così come tra gli altri anche per il Bonus facciate, ai fini della cessione del credito e dello sconto in fattura:

  • l'asseverazione della congruità delle spese da parte di tecnici abilitati, secondo i prezzari già in uso e per specifiche tipologie di interventi in base ai prezzi definiti dal MITE con apposito decreto;
  • il visto di conformità dei dati relativi alla documentazione che attesta la sussistenza dei presupposti che danno diritto alla detrazione d’imposta.

Per le spese sostenute successivamente al 12 novembre 2021 la comunicazione dell’opzione non può essere fatta direttamente dal contribuente ma soltanto avvalendosi di un intermediario.

La comunicazione dell’opzione scelta deve essere inviata esclusivamente in via telematica all’Agenzia delle Entrate. Il termine entro il quale provvedere alla trasmissione è il 16 marzo dell’anno successivo a quello di sostenimento delle spese.

Le novità introdotte nel 2022: dalla Legge di Bilancio ai successivi decreti

La Legge di Bilancio 2022 (Legge n. 234 del 30 dicembre 2021) conferma la possibilità di comunicare la scelta dell'opzione della cessione del credito o dello sconto in fattura, estendendo il periodo inizialmente definito agli anni 2022, 2023 e 2024.

Il comma 29 della Legge di Bilancio 2022 modifica la lett. b) dell’comma 1-ter, art. 121 del Decreto 34/2020, e introduce un’eccezione all’obbligo del visto di conformità e asseverazione in quanto si considerano spese non detraibili:

  • gli interventi in edilizia libera;
  • gli interventi di importo complessivo non superiore a 10.000 euro, eseguiti sulle singole unità immobiliari o sulle parti comuni dell’edificio

Allo scopo di contrastare le frodi, il Governo ha adottato nel corso del 2022 dei Decreti legge, rivedendo di volta in volta la disciplina in materia di cessione dei crediti e, in particolare, intervenendo sul numero di cessioni consentito e i soggetti coinvolti (es. Decreto Sostegni-ter).

Attualmente, il numero delle cessioni effettuabili da parte delle banche è pari a quattro, una volta che queste hanno esaurito le possibili cessioni, nei confronti prima dei propri correntisti (Decreto legge n. 17 del 1° marzo 2022 convertito in legge n. 34 del 27 aprile 2022), e successivamente verso tutti i soggetti diversi da consumatori o utenti (Decreto Aiuti convertito in legge n. 91 del 15 luglio 2022).

Il cosiddetto Decreto Semplificazioni - convertito in legge n. 122 del 4 agosto 2022 e in vigore dal 20 agosto 2022 - ha introdotto nuove misure in materia di cessione del credito: le banche hanno avuto il via libera alla cessione dei crediti anche alle Partite IVA e per i bonus edilizi comunicati prima del 1° maggio 2022. Il Decreto Aiuti aveva già esteso la quarta cessione ai soggetti diversi da consumatori e utenti indicando, però, il vincolo temporale adesso superato.

Dal 1° maggio 2022 non è più ammessa la cessione parziale dei crediti già oggetto di una prima comunicazione di opzione inviata all’Agenzia delle Entrate. Ogni credito è identificato con un codice univoco per evitare frodi.

Il Decreto Aiuti quater (DL n. 176 del 18 novembre 2022 convertito in Legge n. 6 il 13 gennaio 2023) ha dato la possibilità ai fornitori e ai cessionari di poter utilizzare in 10 anni il credito in compensazione derivato dal Superbonus. I crediti spalmabili sono quelli inseriti nella piattaforma di comunicazione entro il 31 ottobre 2022.

Da ultimo, il Decreto blocca cessioni (DL n. 11 del 16 febbraio 2023) convertito con modifiche in Legge n. 38 del 11 aprile 2023 è intervenuto sulla cessione del credito e su alcune scadenze.

A decorrere dal 17 febbraio 2023, per i nuovi interventi agevolati dal Superbonus e da tutti gli altri Bonus Casa, non saranno più consentiti né la cessione del credito, né lo sconto in fattura. Vengono però introdotte alcune eccezioni.


Clicca qui per leggere le FAQ pubblicate dall'Agenzia delle Entrate, in materia di cessione del credito e sconto in fattura.


Assocaaf è un intermediario autorizzato alla trasmissione di questa comunicazione e mette a disposizione dei propri clienti un servizio comodo, veloce ed efficiente.

Come Assocaaf eroga il servizio

  • ti inviamo la proposta di servizio, la scheda di adesione e il consenso al trattamento dei dati con il conferimento di incarico;
  • dopo aver ricevuto la scheda di adesione firmata, ti forniamo i riferimenti bancari per il pagamento dell’acconto del servizio;
  • prendiamo in carico il servizio e ti forniamo la checklist dettagliata dei documenti necessari per una prima valutazione della pratica (l’invio della documentazione può avvenire, previo accordo, attraverso strumenti telematici o in forma cartacea);
  • esaminata la situazione, verifichiamo la sussistenza delle condizioni per beneficiare dell’agevolazione e per apporre il conseguente visto di conformità (nei casi in cui previsto) e, in caso positivo, attiva le procedure previste dalla normativa;
  • ti informiamo dell’esito del visto di conformità;
  • ricevuto il pagamento del servizio, inviamo telematicamente all’Agenzia delle Entrate la comunicazione dell’opzione per lo sconto in fattura o la cessione del credito;
  • a conclusione ti inviamo la ricevuta ministeriale della comunicazione, l’attestazione formale di rilascio del visto di conformità e la fattura del servizio.


Tempi di gestione

Assocaaf si impegna ad elaborare ed inviare la pratica indicativamente entro quindici giorni lavorativi.
L’Agenzia delle Entrate si riserva fino a cinque giorni per restituire la ricevuta.

Contattaci per richiedere il servizio e per maggiori informazioni!

superbonus@assocaaf.it
02.58436896                                                                                                        
02.97070511                                                                                                       

Campagna fiscale 2024

È iniziata la campagna fiscale 2024 e Assocaaf ha aperto i calendari per la prenotazione degli appuntamenti per la compilazione del 730!

Firma Elettronica Avanzata (FEA)

Novità 2024: per i clienti Assocaaf è attiva la FEA per firmare digitalmente tutte le pratiche fatte con noi!

Inaugurata la nuova sede piemontese di Unioncaf

Una sede più accogliente per i cittadini torinesi

Assegno unico e universale

La domanda va presentata all’INPS la prima volta che si fa richiesta o in caso di variazioni

Scadenze fiscali

il nostro mondo a vostra disposizione

_convenzione_altroconsumo_v12.jpg

Partnership

Assocaaf - Altroconsumo 2024

Rinnovata per il 2024 la convenzione tra Assocaaf e Altroconsumo: i migliori servizi fiscali a disposizione dei soci.

L'accordo garantisce ai soci Altroconsumo condizioni esclusive per i servizi Assocaaf

Aldai.png

Partnership

Assocaaf - Aldai

Rinnovata per il 2024 la convenzione tra Assocaaf e Aldai - Associazione Lombarda Dirigenti Aziende Industriali

L'accordo garantisce ai soci Aldai condizioni esclusive e tariffe dedicate per i servizi Assocaaf

Customer_satisfaction_2023.png

Focus

Customer satisfaction 2023

Condividiamo con i nostri clienti i risultati della Survey 2023

Abbiamo pubblicato i dati relativi alla soddisfazione delle nostre aziende clienti per il 730 2023

Laborability_-2-.png

Partnership

Assocaaf - Laborability

Stipulata la partnership tra Assocaaf e Laborability

L'accordo consente ai dipendenti dei clienti di Laborability di accedere ai servizi Assocaaf

Assocaaf_risponde_Comunicazione_ENEA_remissione_in_bonis_web.jpg

Notizie Fiscali

Assocaaf risponde: Comunicazione ENEA tardiva

Comunicazione ENEA mancante: come accedere alle agevolazioni previste per ristrutturazione e risparmio energetico

La remissione in bonis ti permette di non perdere il diritto alle agevolazioni per le spese sostenute

Copertina_pagina_sito.jpg

Area Live

Inaugurata la nuova sede di Unioncaf

I servizi fiscali e previdenziali di Unioncaf a disposizione di tutti i cittadini del territorio

Spese_sanitarie_precompilata.png

Notizie Fiscali

Assocaaf risponde: documentazione spese mediche precompilata

Novità sui documenti da presentare al CAF per il 730

Detrazione spese mediche e farmaci nel Modello 730: quando puoi non presentare i giustificativi di spesa

Blocco_preventivo_rimborso_730_Assocaaf_risponde_46.jpg

Notizie Fiscali

Assocaaf risponde: Controllo preventivo del 730 dall'Agenzia delle Entrate

L'Agenzia delle Entrate può bloccare la liquidazione del 730 per effettuare alcuni controlli preventivi

Ecco perché può avvenire e come comportarsi

730_modifica_6.png

Area Live

Devi modificare o integrare il 730 inviato?

Guarda il nostro video esplicativo!

header_novita_bonus_2023_sito.jpg

Focus

Le novità sui bonus 2023

La Legge di Bilancio ha introdotto delle novità in materia di bonus ristrutturazioni e bonus mutuo giovani

Prorogati i benefici economici per la casa e gli under36

Superbonus_ecobonu_e_sismabonus.jpg

Focus

Superbonus
Lavori Ecobonus e Sismabonus


Il nostro approfondimento sui lavori che danno diritto al Superbonus

Tutto sul Superbonus La normativa, le condizioni, i lavori agevolabili, il recupero nel 730 e la cessione del credito

Blocco_cessione_2023.jpg

Focus

Blocco sconto in fattura e cessione del credito

Le novità 2023 sulla cessione del credito e lo sconto in fattura

Le variazioni introdotte dalla conversione del decreto blocca cessione

Tra i nostri clienti

Tra i nostri clienti

CONTATTI
ASSOCAAF Spa

Piazza Diaz 6 - Scala A - 5° piano
20123 Milano

+39 02.58436896 (telefono)
+39 02.58307772 (fax)
Email info@assocaaf.it

Partita Iva 10896040150
CF 01154010399
REA Camera di Commercio n.1416776
CCIAA Milano n.334339
CAP.SOC. € 166.000,12 i.v.