Notizie fiscali

 

Il 730 precompilato e il Caf

Il 730 precompilato e il Caf


Pubblicato: 16/04/2019

Il valore aggiunto della presentazione del modello 730 2019 attraverso Assocaaf:
qualità, competenza e assistenza continuativa.

Evitiamo da subito un possibile equivoco:
la dichiarazione precompilata messa a disposizione dall’Agenzia delle Entrate è una delle più importanti novità introdotte dalla pubblica amministrazione. Ha cambiato il paradigma del rapporto tra il cittadino ed il fisco.

Certo è ancora da migliorare ma, diciamoci la verità, ha compiuto enormi passi dalla sua introduzione nel 2015. Ha bisogno solo di tempo per diventare adulta.

Alla luce di questa constatazione, il destino dei Caf sembra essere segnato ma non è così.

Ci sono infatti fattori cronici che rallentano lo sviluppo dello strumento; si pensi al basso livello di informatizzazione in Italia. Elemento destinato a mitigarsi ma che, ad oggi, resta determinante.

C’è poi la naturale difficoltà di sviluppare appieno un meritorio progetto in tutti i suoi elementi potenziali. Si pensi, ad esempio, all’esiguo numero di informazioni presenti nel 730 precompilato.

Soffermandoci su quest’ultima criticità, vi è un’immediata ricaduta sul 730 ‘fai da te’.

Chi opta infatti per modificare on line (in autonomia) la dichiarazione dei redditi, ne è il diretto responsabile, anche per gli oneri già inseriti nel 730 precompilato dall’Agenzia delle Entrate.
Questa, in caso di integrazioni o modifiche, infatti, non garantisce quell’esenzione dei controlli che offre a chi si limita a confermare i dati presenti.

In caso di verifiche e di contestazioni, il contribuente non avrà l’ausilio di quel corpo intermedio che è (ed è stato storicamente) il Caf ma dovrà interfacciarsi direttamente con l’amministrazione finanziaria (telematicamente o recandosi presso gli uffici dell’Agenzia), presentando (dopo aver scelto quelli pertinenti) i documenti da esibire per il controllo o verificando l’eventuale correttezza della ‘cartella’ ricevuta.

Intendiamoci: i Caf ‘seri’ saranno sempre disponibili ad aiutare il contribuente ma tutto avrà un costo per il cliente (essendo i Caf anche realtà economiche).

L’appeal dell’assenza dei controlli è ulteriormente ridimensionato da alcuni distinguo.

Se, ad esempio, il contribuente conferma i dati presenti nel ‘precompilato’ ma è a conoscenza o possiede documenti nei quali si evince che quanto riportato nel 730 è errato, ha l’obbligo di modificare gli stessi dati inseriti dall’Agenzia.

Altro elemento sempre verificabile dal fisco è la ‘soggettività’ dell’onere.
Ad esempio, il precompilato può contenere l’importo degli interessi di un mutuo stipulato per abitazione principale ma spetta al contribuente dimostrare che esistono i requisiti per la detrazione (ad esempio il cambio di residenza può far venire meno il diritto all’agevolazione).
 
Rivolgendosi ad un Caf, invece, la responsabilità di quanto inserito nel modello 730 (oneri e redditi) è totalmente a carico del Caf.
Anche nel caso in cui il Centro di Assistenza Fiscale si limiti a confermare quanto presente nel precompilato.

Per questo il Caf è obbligato a controllare tutti i documenti giustificativi (non è per un piacere sadico che li richiediamo ai contribuenti!) e non può limitarsi a constatare quanto presente nel precompilato.

Inoltre (cosa non da poco), la quasi totalità dei controlli passa per via diretta Agenzia delle Entrate-Caf, senza coinvolgere il contribuente.

Proseguendo, in caso di errore, il costo economico dello stesso è a carico del Caf.

Non ultimo poi, per i Caf che hanno saputo sviluppare competenze con un aggiornamento continuo, resta il valore aggiunto di una consulenza ad un prezzo più contenuto rispetto a quello generalmente applicato dai professionisti (commercialisti, consulenti del lavoro o figure autorizzate a compilare i modelli 730).

Quindi ben venga chi è e sarà in grado di gestire in autonomia il rapporto con il fisco: non è (più) questo il mercato al quale si deve rivolgersi il Caf.


L’ambito che noi come Assocaaf, Caf Confindustria, stiamo sviluppando è un altro: correlazione di più servizi in una visione di presenza costante per il cliente, che abbraccia un’ampia gamma di esigenze fiscali e un arco temporale che non si limita al solo periodo del 730.

Insomma un servizio di ‘valore’ grazie ad una assistenza fiscale completa, continuativa e flessibile.

Per noi, quindi affidarsi ad un Caf non è quindi qualcosa di ‘superato’; al contrario permette al contribuente di guadagnare tempo e acquisire una maggiore ‘tranquillità’ nel suo rapporto col fisco!
 
Ultimo aggiornamento: 14:39, 31 Jul 19


Ultime novità

21/06/2019 Assocaaf Risponde #10
Due redditi da lavoro: l’obbligo di presentare il 730 o il Modello...
14/06/2019 Assocaaf Risponde #9
Il rientro del Capitale Umano in Italia: gli incentivi fiscali
07/06/2019 Assocaaf Risponde #8
Gli interventi di ristrutturazione: cosa accade quando si...
31/05/2019 Assocaaf Risponde #7
I Quadri aggiuntivi: quando si devono presentare ‘in aggiunta’ al...
24/05/2019 Assocaaf Risponde #6
IMU e TASI: chi deve pagare i due tributi
17/05/2019 Assocaaf Risponde #5
Il nuovo regime forfettario: quando conviene sceglierlo
10/05/2019 Assocaaf Risponde #4
Detrazione spese mediche rimborsate: tutte le informazioni per i...
23/04/2019 Assocaaf - Epaca
Stipulata la convenzione per i servizi di Patronato
16/04/2019 Il 730 precompilato e il Caf
Il 730 precompilato e il rinnovato valore della ‘consulenza...
08/04/2019 Reddito di Cittadinanza
Presentazione domanda Reddito di Cittadinanza
04/02/2019 Assocaaf - Aldai
Rinnovata anche per quest'anno la convenzione
04/02/2019 Consulenza previdenziale
Assocaaf ti può offrire consulenza previdenziale

Auguri di buone vacanze!

Il team di Assocaaf vi augura serene vacanze. Trovate qui le nostre chiusure estive.

Scadenze fiscali

il nostro mondo a vostra disposizione

cubo_risoluzione_problemi_730.jpg

Notizie Fiscali

Assocaaf Risponde #10

Due redditi da lavoro: l’obbligo di presentare il 730 o il Modello Redditi

Quando si è obbligati a presentare il 730, anche in assenza di spese da ‘recuperare’.

cubo_risoluzione_problemi_730.jpg

Notizie Fiscali

Assocaaf Risponde #9

Il rientro del Capitale Umano in Italia: gli incentivi fiscali

Indicazioni generali e il nostro servizio di consulenza ed assistenza.

cubo_risoluzione_problemi_730.jpg

Notizie Fiscali

Assocaaf Risponde #8

Gli interventi di ristrutturazione: cosa accade quando si trasferisce la proprietà dell’immobile

Alcune indicazioni su come si trasferiscono le detrazioni.

cubo_risoluzione_problemi_730.jpg

Notizie Fiscali

Assocaaf Risponde #7

I Quadri aggiuntivi: quando si devono presentare ‘in aggiunta’ al 730 2019

Alcune delucidazioni su quando c’è l’obbligo di presentarli.

cubo_risoluzione_problemi_730.jpg

Notizie Fiscali

Assocaaf Risponde #6

IMU e TASI: chi deve pagare i due tributi

Alcune brevi indicazioni sulle due imposte, in vista della scadenza di versamento della rata di acconto.

cubo_risoluzione_problemi_730.jpg

Notizie Fiscali

Assocaaf Risponde #5

Il nuovo regime forfettario: quando conviene sceglierlo

Alcune brevi e chiare indicazioni per aiutare a scegliere se conviene optare per il nuovo regime

cubo_risoluzione_problemi_730.jpg

Notizie Fiscali

Assocaaf Risponde #4

Detrazione spese mediche rimborsate: tutte le informazioni per i pensionati

La quota detraibile e quali documenti presentare al Caf per recuperare la spesa nella dichiarazione dei redditi

Patronato_servizi.jpg

Partnership

Assocaaf - Epaca

Stipulata la convenzione per i servizi di Patronato

L'accordo garantisce ai clienti Assocaaf l'assistenza per i servizi di Patronato attraverso Epaca.

Reddito_di_Cittadinanza.png

Normative

Reddito di Cittadinanza

Presentazione domanda Reddito di Cittadinanza

Attraverso Assocaaf puoi presentare la domanda per la richiesta del Reddito di Cittadinanza

foto_aldai.jpg

Partnership

Assocaaf - Aldai

Rinnovata anche per quest'anno la convenzione

L'accordo garantisce agli iscritti Aldai agevolazioni per la compilazione delle dichiarazioni fiscali e una postazione dedicata presso la sede Aldai.

davide_cantelli_139885_unsplash.jpg

Notizie Fiscali

Consulenza previdenziale

Assocaaf ti può offrire consulenza previdenziale

Un nuovo servizio a complemento della nostra attività, per lavoratori e imprenditori

730_2019_precompilato.jpg

Focus

Il 730 precompilato e il Caf

Il 730 precompilato e il rinnovato valore della ‘consulenza fiscale’ del Caf.

Il valore aggiunto della presentazione del modello 730 2019 attraverso Assocaaf: qualità, competenza e assistenza continuativa.

Tra i nostri clienti

Tra i nostri clienti

CONTATTI
ASSOCAAF Spa

Piazza Diaz 6 - Scala A - 5° piano
20123 Milano

+39 02.58436896 (telefono)
+39 02.58307772 (fax)
Email info@assocaaf.it

Partita Iva 10896040150
CF 01154010399
REA Camera di Commercio n.1416776
CCIAA Milano n.334339
CAP.SOC. € 156.000 i.v.